San Valentino

In occasione di San Valentino, un’immagine di San Valentino.

https://www.heiligenlexikon.de/BiographienV/Valentin_von_Rom.html

Fonte Meta / Licenza sconosciuta
San Valentino / Presente

Santo

Chiunque legga il mio libro “Iniziazione” e segua i miei contributi nell’area delle sottoscrizioni, nel corso del tempo si farà un’idea del cammino di un santo e di un iniziato. Ho osservato i loro percorsi attraverso i secoli della storia umana e ho concluso che sono tutti uniti dall’amore per Dio. Ognuno di voi sente una parentela con Dio e ama nella sua anima ciò che anche Dio ama. Amano il bene, la bellezza, la virtù e la nobiltà delle persone. Il divino nell’uomo.

Una seconda coerenza nel loro comportamento che è emersa nella mia ricerca sulla reincarnazione è stata la disponibilità e la volontà, nonché la capacità, di trasformarsi continuamente nel corso della vita.

Non nasciamo come santi o esseri illuminati, ma come esseri umani con tutte le nostre forze e debolezze. Tuttavia, quelli di voi che sono stati effettivamente santi portano dentro di sé il ricordo del paradiso. Lei crede in Dio perché ha conservato e difeso la memoria di Lui dentro di sé. Scendono dalle sfere celesti nella vicinanza di Dio all’incarnazione e un impulso interiore irresistibile per la verità e l’amore li porta a percorrere di nuovo il sentiero spinoso dell’iniziazione.

Con il Kali Yuga al suo apice, negli ultimi secoli è diventato sempre più difficile raggiungere la santità. Anche i santi di un tempo non potevano più raggiungere l’altezza spirituale che li contraddistingueva, perché il crescente potere delle forze delle tenebre rendeva il cammino sempre più difficile, moltiplicando l’incredulità, l’immoralità e le intenzioni malvagie tra le persone. L’eclissi del collettivo, il declino morale e l’apostasia hanno raggiunto il loro apice. L’alba dei santi sta arrivando.

Enciclopedia dei Santi Pubblico Dominio
Cristo con Valentino e Zenone di Roma