L’America, la terra delle opportunità illimitate

L’anima dell’America

L’America è ancora una nazione giovane. Fu scoperta dagli europei grazie al missionario cristiano e groenlandese Leif Eriksson intorno al 1021 d.C.. Leif Eriksson (circa 970 – dopo il 1021) è una figura significativa della storia mondiale che incontreremo più spesso nel corso del tempo. I veggenti successivi riconosceranno il parallelismo storico tra Leif Eriksson e il capo indiano Hiawatha.

Fonte: Commons Wikimedia Licence Unknown / fineartamerica.com / ZVAB
Leif Eriksson / Hiawatha

L’America fu fondata nel 1607 a Jamestown, in Virginia, da avventurieri e pionieri europei (Storia dell’America I). Ha dichiarato la sua indipendenza come nazione nel 1776. L’America è segnata dal conflitto con gli indiani, dalla lotta per l’indipendenza, dal superamento della schiavitù, dalla Guerra Civile, dall’unità, dall’immigrazione di cittadini da tutto il mondo e dalla sua ascesa fino a diventare la nazione più ricca e potente del mondo. L’America ha già raggiunto nei suoi vent’anni, misurati nell’età delle nazioni, tutto ciò che una nazione può raggiungere in potenza e prosperità.

Fonte: Commons Wikimedia / Pixabay Pubblico dominio
Coltivazione del tabacco a Jamestown / New York

Non c’è modo di evitare che un giorno i potenti di questo mondo siano esseri moralmente nobili, come un santo, in modo da usare il loro potere per il bene di tutte le persone. La democrazia è uno stratagemma per dividere il potere tra il maggior numero di persone possibile, con il pretesto di prevenire l’abuso di potere in questo modo. L’abuso di potere non fa che moltiplicarsi.
La libertà può essere raggiunta solo se i potenti di questo mondo sono ispirati dalla buona volontà di servire Dio e l’umanità.

Fonte: picryl.com Pubblico dominio
Carlo Magno

La perdita dell’ordine monarchico e della forma di Stato ordinati da Dio, ha di fatto aperto la porta all’abuso di potere, poiché con il declino delle monarchie, l’umanità si è allontanata dalla fede in Dio.
La fede nella giustizia delle monarchie ordinate da Dio, in cui la nascita dell’uomo determina se deve ricevere il potere politico, ha protetto per molto tempo l’umanità dal fatto che solo isolate figure indegne e sinistre arrivassero al potere nelle rispettive nazioni, perché ciò era richiesto dal karma della nazione.
La Divina Provvidenza ha vegliato sulle nascite nelle case nobili e reali, così come su ogni singola persona in tutti i tempi, affinché ognuno possa nascere nella famiglia e nella nazione a cui appartiene e affinché il suo posto sia vero e giusto sotto ogni aspetto.

L’America è una nazione in cui sono immigrate soprattutto persone che, per una serie di motivi, sono state in contrasto in un modo o nell’altro con la classe dirigente in Europa, o nella speranza, attraverso il coraggio, il rischio e la diligenza, di liberarsi dal loro status e dal loro destino infelice. L’America è stata trasformata nella nazione che è diventata da persone coraggiose, combattive e inventive.

Interferenza

Come giovane adulto (USA), lei interferisce ancora negli affari degli altri. In quanto adulto, sa cosa rientra nella sua area di responsabilità e in quale momento oltrepassa i limiti degli altri. Come adulto, conosce i propri limiti e rispetta quelli delle altre persone (nazioni).

Ciò che era buono per l’America non deve necessariamente essere buono per il mondo intero. Ogni nazione ha le proprie radici, la propria storia di esistenza, le proprie credenze, la propria cultura e le proprie tradizioni. Ogni nazione ha la responsabilità di impegnarsi all’interno dei propri confini per creare una nazione che onori Dio e Gli piaccia, perché i suoi governanti sono santi, l’anima del popolo è felice e la gente vive in pace, libertà e prosperità.

Il mondo sarà automaticamente sano e in pace quando avremo di nuovo monarchie, re e un imperatore. Nelle monarchie, i virtuosi e i fedeli tra gli uomini, coloro che sono veramente i migliori e i più degni delle loro nazioni, si incarneranno di nuovo nelle case reali e nobili. Allora il mondo non sarà più governato dalle logge massoniche, ma da coloro ai quali Dio e la Divina Provvidenza affidano giustamente il potere politico.

Il primo ritorno dell’America su Plutone

Durante questi anni, le Americhe sperimentano il loro primo giro planetario (circa ogni 248 anni). In questi anni, le nazioni attraversano processi di trasformazione in cui culminano le qualità oscure delle persone, il desiderio di potere e di controllo (Plutone). Ci può anche essere una divisione nella nazione, perché i transiti di Plutone polarizzano e danno alle persone la possibilità di decidere quale strada prendere.
Come ogni essere umano, sotto i transiti di Plutone si deve resistere alle tentazioni del male. Se questo non riesce, in genere segue un doloroso processo di purificazione.
Tuttavia, si può osservare più volte che le nazioni sottoposte a transiti di Plutone si impegnano in feroci lotte di potere per non perdere il potere o per non essere dominate da un’altra nazione. Il Plutone trasforma la ricerca del potere delle nazioni. Entrate in rivalità con altre nazioni potenti e dovete imparare a lasciare andare i modelli di comportamento che vi danneggiano.

Creato con Astroplus

Il destino dell’America / MC

L’America ha una Bilancia/MC e un Saturno Bilancia nella decima casa, in congiunzione con l’asteroide Cina e, un po’ distante, una congiunzione Spica/Giunone. Lo scopo dell’America è quello di stabilire relazioni paritarie (Bilancia, Giunone, Saturno) con altre nazioni potenti. Il destino dell’America sarebbe quello di lavorare per l’equilibrio, la giustizia, la pace, la libertà e il progresso.

Tuttavia, dal punto di vista astrologico, l’America non è chiaramente destinata a liberare, dominare e persino utilizzare gli altri per i suoi interessi, solo perché può conquistare e legare a sé altre nazioni con la sua fortunata occupazione della settima e dell’ottava casa.
Il MC in Bilancia con Saturno in Bilancia nella decima casa (l’asteroide Justitia non lontano dal MC), indica molto chiaramente che questa nazione deve imparare a coltivare relazioni armoniose e paritarie, in cui si è sempre attenti al vantaggio reciproco e ci si comporta in modo equo e legale.

Fonte: Commons Wikimedia Public Domain
Justitia / MC Oroscopo Nazionale USA

L’America rimarrà la terra delle opportunità se rispetterà la libertà e la pace di tutte le altre nazioni. In qualità di nazione più potente del mondo, l’America si renderà conto, con questo Plutone, che se non riesce a fare un passo indietro e a entrare in un rapporto di rispetto paritario con tutte le altre nazioni di questo mondo, perderà la sua posizione e la sua grandezza.
Con questo potenziale distruttivo delle armi che abbiamo creato, una relazione pacifica e benevola tra tutte le nazioni è l’unica alternativa. Tutto il resto finisce in una distruzione collettiva. Le uniche armi che ci è permesso usare sono quelle della mente.

L’America è in una lotta di potere per il dominio del mondo (tr. Plutone congiunzione Plutone), in un vortice di disinformazione attraverso i suoi media (tr. Nettuno opposizione Nettuno, 3a e 9a casa), che sarà seguito da un processo di rinnovamento con disordini in tutta la nazione (prog. MC congiunzione Urano + Urano ritorno 2024-2027).

Fonte: AstroPointer
Halphas

Il futuro dell’America

36. e 37° Settenario d’America

Negli anni tra il 2021 e il 2018 vediamo Plutone/Russia/Heracles/Oro al MC = la lotta di potere (Plutone) con la Russia. (36. Septar)
Inoltre, vediamo che il Sole nella prima casa su Sirio/Mida = sono il più ricco, è in opposizione alla Luna/Cina. La rivalità tra il capitalismo e un apparato di partito comunista (Luna/Cina in Capricorno) che ha implementato con successo il capitalismo nel suo sistema.

Con Urano/Marte/Imperatore = nuove armi potenti, in trigono a Plutone/MC e in trigono al Sole, è molto probabile che l’America vinca questa lotta per il potere, anche se il prezzo sarà molto alto con Venere/Giove/Mercurio, così come Saturno in quadratura a T con Plutone. Forse così alto che l’America diventa disposta, con il nodo ascendente della Luna in Vergine nella quarta casa, a concentrarsi sulla cura e sulla protezione della propria nazione piuttosto che continuare a lottare per il dominio del mondo (Plutone/nodo ascendente della Luna nella decima casa).

Il 37° settenario ci indica che è molto probabile che l’America vinca questa lotta di potere, sia con la Russia che con la Cina, poiché il Sole nel 37° settenario è fortemente irradiato da tutti i lati e si trova in uno stellium di Sirio, Giove, Mercurio e Marte. Mercurio, il governatore della decima casa, è in congiunzione con Sirio/Sole nella decima casa, vicino all’undicesima casa. L’America rimarrà la nazione più forte del mondo e vincerà anche la lotta di potere contro la Cina (Plutone/Cina/Icarus/Karma a DC) (trino Marte/Giove a Plutone). La superiorità tecnica (Urano in trono a Marte/Giove) in trono a Plutone/Cina porterà a questa vittoria.

USA Septar 36 (2021-2028) e 37 (2028-20235)
Creato con Astroplus

Fonte: Pixabay Pubblico dominio

Spero che alla fine l’America sia all’altezza del suo destino e impari da questa lotta di potere che non ci saranno lotte di potere con altre nazioni se, in quanto più potente, manterrà un rapporto paritario e rispettoso con ogni nazione per principio, in modo che tutti siano serviti dall’amicizia.