Alexander Suvorov

Alexander Suvurov (1730-1800) era un generale e stratega russo. Era considerato il migliore che la Russia potesse offrire. “Vi mandiamo la Russia e Suvorov”.
Il padre di Suvorov fu educato alla corte di Pietro il Grande e servì nell’esercito russo. Suo figlio lo avrebbe onorato con una carriera accattivante e una carriera nell’esercito russo.

Fonte: Commons Wikimedia Public Domain
Alexander Suvorov / Vladimir Putin

Nel 1751 Alexander Suvorov era in missione diplomatica a Dresda e Vienna. Nel 1756 gli fu assegnata l’ispezione dei magazzini di provviste a Novgorod.
Ricordiamo il nostro primo post sulla fondazione della Russia a Novgorod da parte di Rurik. E al suo successore Oleg il Saggio, che governò l’impero dopo la morte di Rurik per conto del figlio minorenne Igor I e si espanse da Novgorod alla Rus’ di Kiev?

Oleg il Saggio e Igor I (Ilya Sergeevcich Glazunov), Gerhard Schröder, Vladimir Putin (AstroPointer)

Novgorod, la culla della Russia, così come la città tedesca di Dresda, dove Putin ha lavorato come ufficiale del KGB tra il 1985 e il 1989. Questi parallelismi storici e geografici sono una coincidenza? Se si considera anche che l’aspetto, il carattere, gli interessi e, in definitiva, la biografia di Alexander Suvorov ha così tanti parallelismi con la biografia di Vladimir Putin, la tesi della reincarnazione è probabilmente la risposta più ovvia.

Ovunque Alexander Suvorov sia stato inviato sotto la zarina Caterina II, e successivamente sotto lo zar Paolo I (a destra nella foto), ha avuto successo.

A Kozlujah, nel 1774, lui e le sue truppe di ottomila uomini sconfissero un esercito turco di quarantamila uomini, ponendo così fine alla guerra russo-turca.

Yemelyan Ivanovich Pugachev

Ha sedato la rivolta di Pugachev e ha portato il prigioniero Pugachev a Mosca. Non avrebbero dovuto essere così indifferenti se, come sembra, l’ex Pugatshvov viene ora premiato con una medaglia da lui?

Fonte: Commons Wikimedia Public Domain
Pugachev Alexander Sergeyevich Saldostanov

Sia contro i polacchi, la Turchia o Napoleone, Suvorov fu sempre vittorioso. Fu ferito gravemente diverse volte in battaglie alle quali partecipò sempre in prima persona, ma riuscì comunque a portare a termine con successo le sue missioni. Anche quando divenne improvvisamente la preda nella traversata delle Alpi come cacciatore, riuscì appena a togliersi la testa dal cappio, anche se con delle perdite, nella Battaglia del Ponte del Diavolo (foto di copertina).
Dopo la Seconda Guerra Russo-Turca, fu elevato a conte da Caterina II per i suoi servizi.

Alexander Suvorov fondò la città di Odessa, la fortezza di Tiraspol e costruì Sebastopoli come una forte fortezza in Crimea. La natura esplosiva di questi parallelismi storici non può essere trascurata al momento.

Fonte Pixabay
Odessa

Suvorov era anche responsabile di tutte le truppe al confine con la Turchia.

Karol Sierakowski

Nel 1794 sedò la rivolta di Kosciuszko e sconfisse i polacchi sotto il generale Karol Sierakowski a Brest.

Fonte: Commons Wikimedia Public Domain
Karol Sierakowski / Andrzej Duda

Questi parallelismi storici sono tutte coincidenze, o ognuno di noi sta solo continuando la storia della propria esistenza? Gli stessi vecchi fantasmi si incontrano di nuovo come avversari qui? Ciò suggerisce che le attuali differenze tra Polonia e Russia, a causa del loro parallelismo storicamente personale, nascondono un enorme potenziale di conflitto. Per i polacchi, il destino dell’Ucraina riporta comprensibilmente a ricordi molto dolorosi e amari.

Mikhail Illarionovich Kutuzvo

Tra il 1799 e il 1801, Suvorov servì sotto il Maggiore Generale Mikhail Illarionovich Kutuzvo, l’eroe nazionale russo delle Guerre Patriottiche contro Napoleone. Kutuzov aveva molto da ringraziare per Suvorov. Insieme agli austriaci, Alexander Suvorov conquistò l’Alta Italia nella Seconda Guerra di Coalizione e la liberò dalle truppe napoleoniche.

In queste imprese congiunte, cresce anche la fiducia reciproca. Se doveste incontrarvi di nuovo, entrambi riterrete di aver già superato le difficoltà una volta.

Fonte: Commons Wikimedia Public Domain
Mikhail Illarionovich Kutuzov / Valentina Ivanovna Matviyenko – Vladimir Putin / Alexander Suvorov

Paolo I.

Suvorov prese sempre più spesso le sue decisioni con la propria autorità e, dopo l’ascesa al trono di Paolo I, fu degradato dalle riforme dell’esercito a destinatario di ordini. Nel frattempo, è stato anche congedato con disonore dall’esercito. Ma la Russia era forte solo a metà senza Suvorov, motivo per cui Paolo I lo richiamò e alla fine gli lasciò fare ciò che voleva come unico generale della Russia. Che altro poteva fare, perché si poteva contare sulle vittorie di Suvorov e quindi la Russia vinse.
Questo ci spiega forse perché anche Paolo I si confidava con lui come un bambino?

Fonte: Commons Wikimedia Public Domain
Zar Paolo I / Mariya Putina

Sebbene il mondo dal punto di vista dell’AstroPointer sia solo una teoria, in quanto le personalità storiche e le loro storie esistenziali vengono inserite in un contesto di significato sulla base di parallelismi storici, si potrebbe legittimamente chiedere, sulla base di queste narrazioni mnemosiniche, se potremmo tutti non perderci mai di vista e continuare a incontrarci per continuare insieme la nostra storia esistenziale?
Legga il mio EBook sulle “leggi spirituali della reincarnazione” per conoscere le leggi spirituali più profonde della mia ricerca trentennale sulla reincarnazione.
Diventi abbonato ad AstroPointer e veda il mondo con occhi spirituali ogni giorno, ispirato dal flusso di Mnemosyne.