La revisione spirituale della mia odissea

Secondo lo spirito di un Ariete, il cui Sole è in congiunzione con l’asteroide James Bond/Imperatore/Vishnu/Nemesi sulla stella fissa Mirach (la medianità, il radiante), combinato con un Marte Toro impulsivo e generatore di conflitti nella settima casa dei nemici aperti, la mia vita è stata una vera avventura. La grande avventura della scoperta di sé.

Per scoprire me stessa, ho dovuto seguire le mie tracce storiche incontrando concretamente tutti coloro che nella mia vita sono stati direttamente coinvolti con me nelle numerose incarnazioni (credo siano 43 quelle che conosco. In media, ci incarniamo di nuovo ogni quindici anni dopo il nostro trapasso) hanno avuto rapporti diretti con me e hanno avuto un’importanza storica. Quindi quelli in cui il destino ci ha uniti.
Coloro che erano legati a me in amore e amicizia sono di nuovo vicini a me. Alcuni si sono avvicinati a me, che nelle loro precedenti incarnazioni si sono occupati spiritualmente dei miei insegnamenti, ma non mi hanno ancora incontrato personalmente. Ma ho dovuto anche confrontarmi con i miei critici, così come con i miei acerrimi nemici, che mi stavano alle calcagna. Ho incontrato la mia storia all’esterno, finché non ho ripreso coscienza del passato che la accompagna.

Geografia della reincarnazione

Poiché ho fatto la storia in ognuna delle mie incarnazioni e il mio lavoro ha influenzato la storia umana spiritualmente, culturalmente e politicamente (non mi rendo importante, ma sono stata così importante che non posso lasciarmi fuori), ho anche preso coscienza di tutti coloro che mi hanno accompagnato in questo percorso come compagni d’armi e amici, o che mi hanno combattuto come nemici.

Ognuno di questi compagni storici, buoni o cattivi per me, si è incarnato geograficamente sulla linea che risulta quando tracciamo una linea retta tra il nostro comune passato geografico e storico, cioè dove ci siamo incontrati nelle precedenti incarnazioni, e il presente. I cani di punta sono rimasti al loro posto!
Se qualcuno in Oriente si è incarnato nella mia città natale, allora ciò che ci unisce maggiormente sono le nostre incarnazioni che abbiamo vissuto insieme in Oriente. La nostra relazione è quindi anche più influenzata da questa mentalità e temperamento orientale. Sia spiritualmente, dal cuore, che filosoficamente.

Questo argomento non è facile da spiegare, ma ci proverò, in tutta umiltà.
Ho percorso il cammino iniziatico in numerose culture, sia con studenti diversi che, a volte, con gli stessi studenti. Gli studenti che hanno seguito con me il percorso orientale (ad esempio nell’antica Grecia, o ancora prima in India, Corea, ecc.) preferiscono questo modo di approccio perché si adatta alla loro mentalità e al loro temperamento.
Se qualcuno si è incarnato a nord di me, per esempio ad Amburgo, ci siamo incontrati principalmente e formativamente nelle precedenti incarnazioni a nord. La nostra relazione è storicamente influenzata dallo spirito dei Paesi nordici, dove ci siamo incontrati e dove lui sente di appartenere per la sua storia di esistenza.

La mia storia di esistenza e il mio karma che ne è scaturito, si sono raggruppati intorno a me in termini di personale, sia geograficamente-spazialmente, sia cronologicamente-storicamente-karmicamente e, collegato a questo, teologicamente-filosoficamente. Così come con il temperamento e la mentalità corrispondenti delle singole persone.
Il mio karma, che ho elaborato, è stata la mia avventura per riscoprire la verità di chi sono e sono stata. La storia della mia vita è come l’Odissea di Omero.

Picryl Pubblico dominio
Ritorno di Odisseo a Penelope, Telemaco dietro Odisseo

Forse un altro suggerimento. Fanno sempre parte di una comunità. Intorno a loro c’è una comunità per la quale sono il sole, ma c’è anche una comunità alla quale partecipano, dove splende un sole la cui luce potrebbe irradiare tutta la terra.

La cronologia della reincarnazione

La nostra vita procede cronologicamente in base al nostro karma. Saturno, il karma, regola nel tempo. Lo si capisce solo a posteriori, forse quando si conosce la propria storia esistenziale e le personalità ad essa associate, che un tempo erano vicine a lei e che forse sono di nuovo vicine a noi ora, in modo da conoscere la loro essenza e la loro vita.

Se comprendiamo la relazione che abbiamo avuto con una persona nelle vite precedenti, sia storicamente, cioè attraverso le circostanze della vita, sia psicologicamente, allora capiamo perché ci siamo incontrati in questo o quel momento della nostra vita e in quale relazione ci siamo ritrovati. Ogni dettaglio è importante. La posizione sociale, l’eventuale differenza generazionale o il fatto che ci incontriamo come uomo o donna. Tutto è vero e ci fornisce informazioni preziose.

Potranno osservare che nell’arco di uno o due anni hanno probabilmente incontrato contemporaneamente tutte le persone importanti con cui hanno avuto a che fare in una specifica incarnazione. Nessuna di queste persone di questa incarnazione precedente appare nella loro vita a vent’anni e un’altra solo a cinquant’anni. Questi entrano nella loro vita allo stesso tempo, quando arriva il momento e questo ricordo viene inconsciamente, ma karmicamente destinato, riportato nella loro vita.

Ho scritto in modo inconsapevole perché mi ci sono voluti decenni per prendere coscienza di tutte le connessioni che si erano verificate nella mia vita e per capire e vedere attraverso le leggi spirituali sottostanti della reincarnazione.
Le ricordo ancora una volta il libro “Leggi spirituali della reincarnazione”.

La nostra connessione spirituale, così come la nostra relazione personale, trova la sua espressione temporale a tutti i livelli. Non c’è nessuno che sia più vecchio o più giovane di loro. Ogni cosa ha la sua verità profonda, che esprime la loro relazione comune nelle precedenti incarnazioni.
Ogni cosa ha il suo tempo (karma), quando e in quali circostanze si conosce qualcuno.

Volevo conoscere la verità su di me e avere una risposta alle grandi domande della vita, ma prima dovevo passare il tempo necessario affinché lo Spirito Santo potesse farmi conoscere e capire tutto nel mio tempo, cosa che spesso dovevo passare e soffrire prima. Ogni prova di vita era reale e aveva le sue conseguenze a causa della mia scelta attraverso il mio libero arbitrio, anche se si vede e si capisce il proprio destino predestinato solo a posteriori.

Posso solo riflettere in modo incompleto la profondità di queste regolarità per iscritto, ma forse svilupperò un’altra forma di comunicazione (podcast, video, non lo so ancora) per spiegarlo in dettaglio. Questa conoscenza è ancora completamente sconosciuta all’umanità in questa profondità e precisione.

La psicologia della reincarnazione

Questo argomento è così completo, soprattutto nel contesto dell’astrologia, che posso solo accennare brevemente ad alcune cose. Astrologicamente, vediamo nella sinastria tutto ciò che riguarda la nostra relazione karmica con altre persone che incontriamo di nuovo. La nostra storia comune corrisponde alla nostra sinastria.

Ogni vizio incombe su di noi psicologicamente e arriverà fino alla nostra attuale incarnazione. Nulla del passato è stato dimenticato. Il karma è implacabile fino a quando non ci siamo ravveduti e non siamo più gli stessi, in senso negativo, di una volta.
Finché questo vizio avrà potere su di noi, nella nostra esistenza esterna appariranno anche persone ad esso collegate, che sono storicamente legate a noi e al nostro vizio.
Per esempio, l’avaro incontra di nuovo la persona con cui ha avuto una disputa sull’eredità. Se non si libera della sua avarizia, molto probabilmente non si libererà del suo nemico, con il quale è storicamente invischiato attraverso la sua avarizia.
Così è per ogni virtù, fino al senso dell’umorismo, alla condivisione con qualcuno, ecc.

Qui posso solo accennare, ma se studia i miei numerosi esempi storici di reincarnazione e ci riflette, vedrà sempre le stesse leggi spirituali all’opera, che possono essere comprese anche astrologicamente.